Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies tecnici. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookies Policy    
Partner titolo Partner loghi

 

Univercity 2016 ha coinvolto tanti talenti musicali per creare l’Univercity Sound!

Con #UNIBOsound è stato infatti rivolto ai ragazzi di tutta Italia l'invito a creare un brano originale, cantato, che riuscisse a raccontare, il 150 secondi, cosa vuol dire vivere una esperienza universitaria a Bologna o in  una delle altre sedi universitarie di #UNIBO.

 

L’esibizione era libera, a cappella o con strumenti di fortuna. La clip poteva essere realizzata anche con smartphone. Due compensi da 1000 euro per le canzoni selezionate.

 

Perché #UNIBOsound?

 

Bologna città creativa ed accogliente. Bologna città della musica Unesco.

L'invito partiva proprio da queste affermazioni: creare  una canzone che,  al di là dei generi e dei linguaggi, celebrasse ed esaltasse l'esperienza universitaria nelle sedi di UNIBO. E non c’è niente di meglio della musica, forma di espressione che attraversa i confini per eccellenza, per condividere una passione, un sentire comune. E siccome questo invito veniva proprio da Bologna, Univercity e UNIBO  hanno  riunito un gruppo straordinario di testimonial che, con la loro arte e la loro autorevolezza hanno ascoltato e giudicato i brani arrivati. Sino a decretare gli artisti selezionati.

 

Live @Univercity 2016
I gruppi selezionati dai testimonial si sono esibiti sul palco del Centro Servizi di BolognaFiere il 1 marzo, il primo giorno di Univercity 2016, in un live alla presenza degli artisti che li hanno ascoltati e selezionati.

I musicisti hanno così dato vita a una ‘Superband’ guidata dalle tastiere di Beatrice Antolini e dalla chitarra di Federico Poggipollini, alla presenza di Suz, di Francesca Bono degli Ofeliadorme e di alcuni componenti de Lo Stato Sociale.

Leggi anche 'Una Superband per il live di #UNIBOsound l’1 marzo'.

 

I nostri testimonial
Ci hanno accompagnato in questa avventura alcuni tra i musicisti più rappresentativi della nuova scena italiana che vivono e lavorano a Bologna e, per vie diverse, sono legati all’Ateneo bolognese, testimoni della possibilità di unire la vita universitaria e lo studio a una forte passione per la musica. Che può diventare una professione.

 

Beatrice Antolini

Cantante, polistrumentista, l’unica donna produttrice in Italia,  Beatrice Antolini ha da poco pubblicato il suo nuova album ‘Beatitude’. E’ nel cast del programma di Sky ‘Vinyl Talk’ trasmesso per lanciare l’edizione italiana della serie ‘Vinyl’.

APPROFONDISCI - Un VIDEO da parte di Beatrice Antolini

 

 

Federico Poggipollini

Cantante e chitarrista è il simbolo del rock e del blues bolognese. Chitarrista di Luciano Ligabue, ha da poco pubblicato il suo cd solista, ‘Nero’.  Anche lui è nel cast del programma ‘Vinyl Talk’.

APPROFONDISCI - Un VIDEO da parte di Federico Poggipollini

 

 

 

Suz

Susanna La Polla è una cantante bolognese che si divide tra esperienze trip hop di respiro internazionale e una formazione jazz. Il 9 ottobre dello scorso anno ha pubblicato per Irma Records il suo terzo album dal titolo “Lacework”.

APPROFONDISCI - Un VIDEO da parte di Suz

 

 

Lo Stato Sociale

Il più importante fenomeno del nuovo rock italiano degli ultimi anni. La band bolognese ha conquistato i primi posti delle classifiche di vendita e riempito tanti spazi (memorabile il ‘tutto esaurito’ al PalaDozza) con le canzoni dell’ultimo disco ‘L’Italia Peggiore’.

APPROFONDISCI

 

 

Francesca Bono

Francesca Bono è la cantante degli Ofeliadorme, una band bolognese di rock elettronico che, dopo alcuni dischi realizzati in città, pubblicherà in primavera il nuovo album prodotto da Howie B, dj e produttore superstar che ha lavorato, tra gli altri, con gli U2.

APPROFONDISCI - Un VIDEO da parte di Francesca Bono

 

 

Il lavoro della giura era coordinato da Pierfrancesco Pacoda, critico musicale e saggista.

 

Trovi i risultati del Music Contest su questa pagina